Regolamento sezionale delle attività escursionistiche

Scarica il regolamento

Con l’iscrizione alla Sezione di Castrovillari del Club Alpino Italiano, il Socio, si impegna ad osservare il seguente Regolamento Sezionale delle Attività Escursionistiche del quale può prendere conoscenza e stampare copia personale nella apposita pagina del sito sezionale.


Art. 1 - PARTECIPANTI

Tutte le escursioni ed attività sono riservate ai soci e sono completamente gratuite;

Il socio è solamente tenuto a versare l’eventuale rimborso spesa per il mezzo usato per raggiungere la zona dell’escursione (autobus, auto private, treno, ecc.). Non sono ammessi alle escursioni i minori di età se non accompagnati o esplicitamente autorizzati; sono comunque esclusi, di regola, i minori di anni 6.


Art. 2 - ISCRIZIONI

Le iscrizioni hanno inizio il lunedì precedente la data dell'escursione presso la sede sociale, negli orari previsti di apertura, e si chiudono, di regola, la sera del venerdì precedente la data dell’escursione, salvo disponibilità di posti. Nel caso di escursioni di più giorni o che prevedono la permanenza presso rifugi o alberghi le iscrizioni sono valide soltanto se accompagnate dal versamento della quota prevista entro la data stabilita dal programma. Le iscrizioni effettuate a mezzo telefono non garantiscono la prenotazione del posto.


Art. 3 - OBBLIGHI DEI SOCI

Premesso che:

le attività del sodalizio rappresentano l’occasione per rinsaldare i rapporti umani;

accrescere le proprie conoscenze;

migliorare i propri limiti fisiologici;

favorire le dinamiche di gruppo;

ricercare l’autostima e l’altruismo.

Considerato che :

ogni attività programmata necessita e si avvale, per il suo regolare svolgimento, della presenza di un Accompagnatore e di un vice;

sugli stessi ricade la responsabilità di quanto accade durante le attività;

gli accompagnatori sono soci che mettono al servizio della Sezione e degli altri soci la loro disponibilità, il loro tempo, la loro esperienza e non ricevono alcun compenso per l’attività che svolgono;

Ogni socio si impegna a :

prendere visione al momento della iscrizione delle caratteristiche dell'escursione (difficoltà, lunghezza, dislivello, tempi di percorrenza, etc.) relazionandole alle proprie capacità fisiche, al proprio equipaggiamento e decidere di conseguenza;

possedere un’ adeguata preparazione e condizione fisica atta ad affrontare e superare difficoltà relative a particolari condizioni di altitudine, di clima, percorsi esposti, zone umide, percorsi in acqua;

possedere un abbigliamento ed una attrezzatura adatti alle esigenze dell’escursione cui intende iscriversi e partecipare. Obbligatoriamente, per qualsiasi tipologia di escursione, calzare scarpe per escursionismo (scarponi) e avere in dotazione gli attrezzi (racchette da neve, ramponi e piccozza, sci, etc.) indispensabili per particolari escursioni. A tale proposito si rammenta l’equipaggiamento e l’abbigliamento consigliato da correlarsi necessariamente alla stagione e alle modalità di svolgimento dell’ attività. Zaino, borraccia per l’acqua, mantella impermeabile, scarponi da trekking (escludere scarpe di ginnastica). berretto, guanti, pantaloni lunghi ( sconsigliati i blue jeans), maglione supplementare o pile, giacca a vento, occhiali da sole, crema solare, foulard, colazione al sacco, sacchetto per rifiuti personale, lampada frontale o torcia elettrica, coltello, bussola, fischietto, binocolo, altimetro. Per un confortevole e dinamico abbigliamento è consigliabile vestirsi a strati in modo da poter togliere o indossare gli indumenti in relazione alle condizioni climatiche che si presentano;

Osservare scrupolosamente le disposizioni degli Accompagnatori, collaborare con essi per la buona riuscita dell'escursione ed essere solidali con le decisioni di volta in volta assunte, soprattutto in caso di necessità. Mantenere un comportamento disciplinato e corretto, secondo le norme della civile educazione ed i principi di coloro che frequentano la montagna, nei confronti degli Accompagnatori e degli altri partecipanti. Evitare gesti inutili e dannosi nei confronti dell'ambiente ove si svolge l'escursione (lasciare rifiuti di qualsiasi genere, raccogliere fiori, spezzare rami o incidere tronchi, fare rumore, disturbare la fauna, accendere fuochi,etc.).

Seguire l’ itinerario prestabilito dall’ Accompagnatore ed il suo "passo" senza mai precederlo. Mai allontanarsi dal gruppo o intraprendere iniziative personali. Non coinvolgere o farsi coinvolgere in iniziative personali di singoli escursionisti. L’Accompagnatore è l’unico, sentito il vice, a decidere su eventuali variazioni di percorso o programma.

Coadiuvare l’accompagnatore nel sostenere e aiutare eventuali soci che si dovessero trovare in difficoltà.


Art. 4 – ACCOMPAGNATORI

Ogni escursione deve essere, di regola, guidata da un Accompagnatore e da un Vice. Il numero massimo di partecipanti per ogni escursione è stabilito nella quota massima di 25, salvo eventi o manifestazioni speciali. Nel caso di iscrizioni superiori alla quota, l’Accompagnatore può predisporre più itinerari e/o suddividere i gruppi e nominare un altro Accompagnatore e due vice. Per le escursioni di particolare difficoltà, il numero di partecipanti non può essere superiore a 15. Il programma dettagliato di ogni escursione deve essere, di regola, disponibile presso la sede sociale la settimana precedente l'effettuazione dell’escursione. Gli itinerari in programma possono essere soppressi o modificati ad insindacabile giudizio degli Accompagnatori quando, per condizioni atmosferiche o altre difficoltà (ovvero pericoli oggettivi e soggettivi), non sia possibile effettuare l'escursione. Gli Accompagnatori dell’escursione o dell’attività sono tenuti a fornire, su richiesta dei partecipanti, ogni utile informazione sul percorso e sulle caratteristiche richieste per la partecipazione. L’ Accompagnatore, in fase di organizzazione, deve specificare l’eventuale equipaggiamento e dotazione tecnica minima necessaria per la partecipazione all’attività escursionistica. Di conseguenza, l’ Accompagnatore può rifiutare la partecipazione di quei soci che si presentino in condizioni non idonee (abbigliamento, attrezzature, condizioni fisiche, etc.) per partecipare all’ attività.


Art. 5 – RESPONSABILITA’

La sezione è assicurata dalla polizza prevista dal Club Alpino Italiano per la Responsabilità civile. Al di fuori di tale copertura, in considerazione dei rischi connessi allo svolgimento dell'attività in montagna, i partecipanti liberano da ogni e qualsiasi Responsabilità la Sezione e gli Accompagnatori dell’escursione per qualsiasi genere di incidente. In ogni caso coloro che non osservano le regole indicate assumono in proprio qualsiasi responsabilità. Qualora i trasferimenti nella località prescelta per l’escursione siano effettuati con auto privata, la Sezione e gli Accompagnatori dell’escursione o dell’attività declinano ogni Responsabilità per incidenti che si dovessero verificare durante i trasferimenti stessi.


Art. 6 – NON SOCI

I NON SOCI possono partecipare alle attività del sodalizio comunicando entro il giovedì precedente la propria adesione, i loro dati anagrafici e versando contestualmente una quota di partecipazione, comprensiva di assicurazione, di € 15,00 a persona per le uscite di un giorno. Per le uscite di più giorni, la quota di partecipazione, comprensiva di assicurazione, è pari a € 10,00 a persona al giorno. Nel caso di escursioni a numero chiuso, sono privilegiati i soci. Resta inteso che il parere degli Accompagnatori rimane vincolante ai fini della partecipazione. I non soci sono tenuti ad osservare scrupolosamente il presente regolamento, la mancata o parziale osservanza comporta l’esclusione dalle attività.

Il presente regolamento, valido per tutte le attività escursionistiche ufficialmente programmate dalla Sezione, è stato redatto dalla Commissione Escursionismo, approvato dal Consiglio Direttivo il 19 Giugno 2003 – Prot. 120/03, modificato nel suo art. 6 in data 23 marzo 2015 e approvato dall'Assemblea Generale dei soci in data 19 marzo 2016.