Questo sito utilizza solo cookie tecnici per il corretto funzionamento delle pagine web e per il miglioramento dei servizi. Continuando la navigazione accetti la nostra Cookie Policy.
Fondata nel 1999

"Il Club Alpino Italiano è una libera associazione che ha per scopo l'alpinismo in ogni sua manifestazione, la conoscenza e lo studio delle montagne, specialmente di quelle Italiane, e la difesa del loro ambiente naturale"

POLLINOCIASPOLE - 6 febbraio 2022

Escursione amatoriale con le racchette da neve aperta a tutti

Info: 328/5927213 - 334/1005054

Leggi o scarica il programma

Escursione del 30 gennaio 2022

Alpinistica invernale su Monte Alpi - Via Mavavì

Info: 338/2221702 – 340/4946652.

Leggi o scarica il programma

Raccontatrekking

16 gennaio 2022: S. Maria del Cedro > Grisolia di Carla Primavera

L’accoglienza della sezione di Verbicaro non poteva essere stata migliore: una succulenta ciotola di pezzetti di cioccolata saldata con altrettanta quantità di cedro, preparata dal nostro amico e organizzatore Alberto Dito. E’ stato bello immaginare...

Leggi tutto e guarda le foto

Raccontatrekking

9 gennaio 2022: Piano Ruggio > Monte Grattaculo di Luana Macrini

Domenica 9 gennaio … e il calendario escursionistico del Cai Castrovillari si apre ai passi nuovi del VentiVentidue tracciando così un inizio inatteso ma ricco di luoghi da vivere e ri_vivere ancora! L’escursione ci ha portato sulla cima del Monte Grattaculo attraversando il sentiero, traccia 902, che sale sulla montagna alla destra del rifugio De Gasperi. Proseguendo nel bosco...

Leggi tutto e guarda le foto

Programma attività 2022

Dopo la presentazione e la consegna ufficiale del Programma e del Calendario 2022, avvenuta come di consueto al pranzo sociale, inseriamo in rete i nuovi programmi delle attività per l'anno 2022. I programmi e il calendario cartaceo possono essere ritirati anche in sezione il martedi o il giovedi dalle ore 18,30 alle 20. Nella stessa pagina troverete il programma attività del Gruppo CAI Corigliano/Rossano.

Leggi o scarica i programmi

Raccontatrekking

26 dicembre 2021: Monte San Josemaria Escrivà di Eugenio Iannelli

Ritorniamo dopo 5 anni su questa cima minore che, insieme al Cerviero, è rappresentativa del territorio del Comune di Mormanno. Una semplice passeggiata adatta al periodo, soprattutto dopo aver dato fondo al cenone e al pranzo di Natale. La neve, nei giorni scorsi, è caduta copiosa ma si è mantenuta soprattutto a quote alte pertanto non c’è stato bisogno delle racchette da neve...

Leggi tutto e guarda le foto

Settimana Bianca 2022

Pozza di Fassa 6/13 marzo 2022

Una località sciistica con un grande comprensorio, il Superski Dolomiti, con 1200 km di piste. Soggiorno all’Hotel El Pilon (3 stelle superior), ottima struttura, dotato di area Wellness & SPA, che offre il soggiorno a prezzi veramente convenientissimi con le piste a portata di mano. Come di consueto, considerato il periodo in alta stagione, siamo riusciti a strappare buoni prezzi per il soggiorno nonostante gli aumenti.

Info e adesioni: 328/5927213

Leggi o scarica il programma completo

Raccontatrekking

12 dicembre 2021: Anello del Lago di Ariamacina di Eugenio Iannelli

E’ stata una settimana all’insegna del maltempo e soprattutto della neve a quote medio/alte. Il Pollino e la Sila sono stati ricoperti da una coltre di neve che, in questo periodo, non si vedeva da diversi anni. Nonostante ...

Leggi tutto e guarda le foto

CONCLUSA LA PRIMA FASE DEL 1° CORSO DI FORMAZIONE PER TITOLATI ASE/AE CALABRIA

Si è svolto nel fine settimana, a Lamezia Terme, la prima fase del 1° corso di formazione e verifica dedicato ad accompagnatori di escursionismo qualificati ASE e Titolati di 1° livello AE. Organizzato dall’OTTO escursionismo del Gruppo Regione Calabria del Club Alpino Italiano il corso ha visto la partecipazione di 30 allievi provenienti dalla Calabria, Sicilia e Basilicata e 10 relatori. Il corso, Diretto dall’ANE Liliana Chillè, si è sviluppato nell’arco di due giornate, nella prima sono stati trattati temi come la struttura, l’Etica, la Cultura della Montagna, la conoscenza e tutela dell’ambiente montano, responsabilità e assicurazione, prevenzione e soccorso, didattica e comunicazione, sistemi informativi del CAI; nella seconda, in ambiente, descrizione manovre di corda, nodi, simulazione di conduzione, orientamento, gestione emergenze, posa di corda fissa, lettura dell’ambiente e divulgazione. Argomenti particolarmente interessanti, che hanno coinvolto tutti i partecipanti al corso e che costituiscono la fondamentale base culturale della formazione dei titolati dell’escursionismo del Club Alpino Italiano a cui è affidato il compito, una volta conseguito il titolo, di trasmettere a tutti i soci, la filosofia dell’andare in montagna del Club Alpino Italiano. Una filosofia fondata da sempre sulla conoscenza, promozione e divulgazione dell’escursionismo ma soprattutto sulla consapevolezza che ciò deve avvenire nella massima sicurezza e nel pieno rispetto dell’ambiente montano.

Guarda le foto

SALVO IL DOLCEDORME

Ottenuta la rimozione del manufatto sulla vetta del Dolcedorme.

Nell’ambito della lotta agli incendi boschivi l’Ente Parco del Pollino sta realizzando un sistema di videosorveglianza per tutelare l’area del Dolcedorme che declina verso Castrovillari ed in particolare Italus e la faggeta vetusta del Pollinello recentemente riconosciuta come patrimonio UNESCO.

Purtroppo una delle posizioni scelte per il posizionamento di tali sistemi coincideva esattamente con la vetta del Dolcedorme, la cima più elevata del massiccio del Pollino, oltre che dell’Appennino meridionale, caratterizzato da una grandiosa e ripida parete, la più imponente dell’Italia meridionale. Allertati dai voli di un elicottero che scaricava materiale di grandi dimensioni sulla cima del Dolcedorme, e dalle foto circolate sui social, escursionisti e associazioni hanno prontamente chiesto delucidazioni all’Ente, che rispondeva con un comunicato in cui spiegava trattarsi di un “piccolo” pannello solare destinato all’alimentazione delle telecamere. Le foto però smentivano tale affermazione.

Di fronte quindi ai legittimi allarmi è stata convocata una riunione presso la sede del parco a cui hanno preso parte oltre ai funzionari del Parco e alla ditta aggiudicataria dei lavori, i referenti del Club Alpino Italiano Gruppo Regionale Calabria, dell’Associazione Guide Ufficiali del Parco, del Gruppo Speleo di Morano e del Soccorso Alpino di Calabria. Le associazioni si sono espresse unanimamente con diniego sulla scelta del posizionamento sulla vetta del Dolcedorme di un manufatto di quel genere, a maggior ragione se delle dimensioni riportate dalle immagini. Pertanto in ragione della particolare valenza paesaggistica del sito, è stato chiesto e ottenuto che l’impianto di avvistamento e telerilevamento sul Dolcedorme venga immediatamente dismesso, e sia effettuato il ripristino dello stato dei luoghi onde restituire al Dolcedorme la meritata sacralità e la inviolabilità della vetta. E’ stato chiesto inoltre la concreta attivazione di un tavolo di concertazione permanente che anticipi e risolva nel migliore dei modi le necessità di prevenzione e intervento in materia di frequentazione sostenibile, messa in sicurezza e tutela del territorio.

Si ringrazia il Parco del Pollino e il suo Presidente Domenico Pappaterra per aver accolto con sensibilità le istanze delle associazioni.

Mariarosaria D’Atri - Presidente GR CAI Calabria

Consuntivo del 1° corso di avvicinamento alla speleologia di Carla Primavera

Dopo un anno e mezzo di pandemia, la Scuola Nazionale di Speleologia del Club Alpino Italiano, attraverso il suo Direttore Stefano Nicolini, riapre le attività didattiche e lo fa proprio nella nostra Calabria, organizzando, su idea della Sottosezione di Cerchiara di Calabria del CAI Castrovillari, un corso di avvicinamento alla speleologia. Presenti ben 11 Istruttori, provenienti dalla Sicilia e dalla Puglia, su 10 allievi iscritti...

DOMENICO FILOMIA NUOVO PRESIDENTE DELLA SEZIONE CAI DI CASTROVILLARI

Passaggio di consegne nella Sezione CAI di Castrovillari. Carla Primavera, ultimati i due mandati statutari, lascia il posto a Domenico Filomia insieme al nuovo Consiglio Direttivo e al Collegio dei Revisori dei Conti. Filomia, socio fondatore della Sezione, è dirigente del sodalizio sin dall’anno 2003 nella quale ha sempre rivestito il ruolo di segretario. Nel contempo è stato Presidente della commissione escursionismo sezionale, delegato all’Assemblea Regionale dei soci, membro del Gruppo Lavoro sentieri regionale e sezionale. Una grande esperienza maturata nel corso degli anni e che oggi pone al servizio della Sezione e del CAI nella veste di Presidente. Insieme a lui, rinnovato nella sua metà, il Consiglio Direttivo e il Collegio dei Revisori dei Conti. Affiancheranno il presidente i nuovi consiglieri F. Di Giano, G. Cersosimo, L. Cara (del Gruppo CAI Corigliano/Rossano), i veterani C. Primavera, M. Belmonte ed E. Iannelli; in qualità di revisori G. Romano, R. Alois, L. Macrini. Il neo Presidente, visibilmente emozionato, ha ringraziato il Presidente, i membri del Consiglio Direttivo e del Collegio dei Revisori dei Conti uscenti per il lavoro svolto e tutti i soci per la fiducia accordatagli, e nel porgere gli auguri di un proficuo lavoro a se stesso e a tutti i neo consiglieri eletti conferma l’impegno a continuare e migliorare il lavoro svolto dai suoi predecessori. Sottolinea, inoltre, il ruolo e la presenza femminile all'interno del sodalizio, auspicando una maggiore partecipazione delle donne, incoraggiandone la presenza nell'escursionismo, nell'arrampicata, nell'alpinismo. Punti fermi del suo mandato saranno la conoscenza, la promozione, la valorizzazione e la difesa dell’ambiente montano. Durante l’assemblea è stata consegnata al socio Eugenio Iannelli una targa ricordo per aver raggiunto il traguardo dei 25 anni di iscrizione al sodalizio. Un ringraziamento doveroso e particolare a un socio fondatore, presidente di Sezione per 5 mandati consecutivi e Consigliere Centrale in carica, sempre attivo e partecipe alla vita associativa.

Dona il 5x1000 e il 2x1000 al CAI Castrovillari

E' una preziosa risorsa grazie alla quale possiamo svolgere le nostre attività al servizio dei soci, dei simpatizzanti e del territorio. Se condividi i nostri ideali e il nostro impegno nella prossima dichiarazione dei redditi sostienici, dona e fai donare il 5x1000 e il 2x1000 inserendo il nostro codice fiscale: 94005130789.

News

Attivizione gratuita del sistema GeoResQ

Si comunica che il Comitato Direttivo Centrale, condividendo la proposta con il Comitato Centrale di Indirizzo e Controllo, ha deciso di offrire a tutti i Soci un importante servizio nell’ambito della sicurezza in montagna. Dal 1° gennaio 2017, infatti, il sistema GeoResQ, sarà utilizzabile gratuitamente da tutti i Soci del Club Alpino Italiano, in regola con il pagamento della quota associativa annuale senza alcun onere aggiuntivo. GeoResQ è stato sviluppato ed è gestito dal Corpo Nazionale Soccorso Alpino e Speleologico (Sezione Nazionale del nostro Sodalizio) e non è una semplice APP di tracciamento; GeoResQ è infatti pensato e realizzato con l’obbiettivo di consentire una risposta più rapida ed efficace della macchina dei soccorsi in caso di necessità. L’APP è disponibile sugli store dei vari sistemi operativi (Android, iPhone e Windows Phone), si installa su smartphone, è poco invasiva ed offre funzioni chiare e intuitive (Posizione, Tracciami, Seguimi e Allarme). Il cuore del sistema è la sua Centrale Operativa dedicata, attiva sette giorni su sette e 24 ore su 24, collegata con i servizi regionali del Corpo Nazionale Soccorso Alpino e Speleologico e del 118/112. Per installare gratuitamente l’APP il Socio dovrà semplicemente registrarsi sul sito www.georesq.it e sull’APP, scaricandola dallo store corrispondente al sistema operativo del proprio smartphone, da qui una funzionalità appositamente realizzata verificherà automaticamente - tramite l’inserimento del proprio Codice Fiscale – l’avvenuta iscrizione al Sodalizio e quindi la possibilità di attivazione gratuita del servizio. Per qualsiasi chiarimento ed ulteriori informazioni sull’attivazione del servizio GeoResQ o sulle sue funzionalità le Sezioni e i Soci potranno scrivere al seguente indirizzo e-mail: info@georesq.it.

News

Riedita la carta topografica del Pollino con la prima Rete sentieristica completa del Parco nazionale del Pollino. Carta generale 1:90.000 con carta di dettaglio in scala 1:35.000.

La Sezione di Castrovillari del Club Alpino Italiano ha dato alle stampe una nuova carta dei sentieri del Parco nazionale del Pollino. La carta è stata realizzata dalla Acalandros Map Design in partnership con il CAI. La carta si propone con due tavole.......

La carta può essere richiesta alla Sezione che avrà cura di spedirla se necessario (tel. 334.1005054 - caicastrovillari@tin.it).

Vita di Sezione

Mostra fotografica: i Pionieri del Pollino

Sin dai tempi della dominazione borbonica, il Pollino fu reiteratamente visitato e studiato nel corso degli anni, ma è quanto mai doveroso tramandare ai più giovani e rimarcare alla gente più matura, la volontà tenace, gli sforzi e la passione di pochi “Giovani Pionieri” che ebbero il merito di porre il tema della conoscenza e della valorizzazione della nostra splendida Montagna frequentandola assiduamente. Per fare ciò il CAI Castrovillari ha realizzato, nell'anniversario del decennale della sua costituzione, una affascinante e importante mostra fotografica che oggi mette a disposizione di tutti ....

<Leggi tutto e guarda la mostra fotografica

Rifugio Biagio Longo

Nel sito potrete trovare dettagliate informazioni sull’unico rifugio del Club Alpino Italiano nel “Parco Nazionale del Pollino” ed in Calabria. Intitolato al grande botanico Biagio Longo (che determinò, fra l’altro, scientificamente il pino loricato, simbolo del Parco), sorge su piano Campolongo a poco più di mille metri di quota. Visitando le pagine del sito ed attraverso le molteplici immagini in esso contenute potrete valutare ...


Vai al sito